La riconcia delle pelli e del cuoio

riconcia  delle pelli cuoio conceria

Con la fase di riconcia, si migliora soprattutto l’estetica delle pelli, portando il riempimento, la pienezza e compattezza delle pelli al livello voluto. Questa fase non è necessaria, ma è comunque molto importante per la produzione di pellami di qualità di vario genere.
La fase di riconcia è oggi molto importante perché si tende a produrre svariati tipi di pellami finiti partendo da un’unica lavorazione sia di riviera che di concia, per poi diversificare i pellami mediante la riconcia, per l’appunto, e la rifinizione.

Per migliorare i pellami con questa tecnica è necessario effettuare prima della riconcia la neutralizzazione che avviene tramite bicarbonato di sodio e calcio formiato, utili a stabilizzare il pH a valori ottimali (solitamente intorno al valore pH 4/4,5), il quale permette legami stabili oltre che di uniformare le caratteristiche dei pellami (questo fase permette di rendere uguali anche pellami provenienti da diverse partite di pelli, rendendole molto simili tra loro.)

La riconcia delle pelli:

Come accennato in precedenza, questo tipo di lavorazione è molto importante per la riuscita di un buon pellame finito, e soprattutto per determinare l’uso a cui è destinato. E’ infatti possibile attraverso questa fase manomettere e migliorare la morbidezza, la fermezza del fiore, l’elasticità, la cedevolezza, la leggerezza, la pienezza assoluta, la tagliabilità del prodotto e soprattutto, attraverso questa fase, è possibile il pareggiamento delle differenze di spessore tra le varie parti della pelle.
Come tutte le fasi di concia, anche questa fase ha bisogno di una costante supervisione, infatti per la riuscita di un ottima riconcia è necessario tenere sotto controllo la temperatura, tenendo a mente che temperature basse favoriscono una penetrazione degli agenti riconcianti più profonda mentre le alte temperature fanno sì che i legami si creino solo in modo superficiale. Altri due aspetti che influenzano la riconcia sono Il volume del bagno di riconcia e il valore del ph.

I metodi di riconcia più usati sono :

  • Riconcia con tannini sintetici e naturali
  • Riconcia con tannini sintetici e naturali + resina
  • Riconcia con tannini sintetici + resina
  • Riconcia con tannini sintetici+ resina + cromo
  • Riconcia con zirconio e tannini sintetici
  • Riconcia con tannini sintetici + resina +  sintetico misto cromo

I vantaggi della riconcia:

  • Aumento della resistenza alla soffiatura, soprattutto su pelli che devono essere “sfiorate”
  • Migliorie del fiore utili alla fase di smerigliatura delle pelli.
  • Miglioramento per pelli che devono essere stampate (il fiore che ha attraversato la riconcia è in grado di trattenere molto più a lungo le stampe)